Il web turistico ... una lenta ma continua evoluzione

Ho finito di leggere il report di Hospitality eBusiness.

Sono leggermente interdetto.

Il testo veramente interessante mette in luce aspetti del marketing alberghiero che mai più mi sarei aspettato in questo settore che stenta a riconoscere, a volte, l'importanza di sapersi vendere in rete.

L'evoluzione si vede chiaramente nelle varie tabelle di percentuali pubblicate. L'operatore turistico dopo essersi affidato a terzi per il marketing e l'ottimizzazione del proprio sito comincia a vedere i risultati e tende a spostare il proprio budget verso il restyling e comincia a fare l'occhiolino verso il Web 2.0.

E' questa la nuova frontiera del Web-tourism, ed è proprio su questo campo che ne vedremo davvero delle belle.

Prevedo tracolli spettacoli e tante piccole realtà balzare alla vista di tutti. La vendita diretta da parte degli albergatori dei propri allotment dovrebbe cominciare a far pensare ai grandi portali consci del fatto che gli utenti cominciano ad essere mooooooolto internauti. Il web è diventata cosa di tutti i giorni dalla terza età fino ai bimbi in fasce ( :) ).

L'email marketing sta tornando alla ribalta, (a onor del vero l'avevo già sentito al convegno GT...) la possibilità di arrivare a target di utenza bene delineata è una leva veramente forte e se ben l'11,5% del budget viene destinato a questa forma di adv beh fa pensare... che ne dite?

Ed ora la parte più divertente.....

Anche in questo report si parla di inserire un blog nel proprio network. Chi legge quello che scrivo sul Forum GT sa quello che penso, il blog è un'arma a doppio taglio.
Dare la possibilità di avere un confronto diretto con l'utente è veramente oro colato, togliere i pochi dubbi che può avere il potenziale cliente verso la propria struttura è una qualità da non sottovalutare.
Le esperienze dei clienti che hanno trascorso una bella vacanza nel nostro hotel è la forma migliore di marketing che possiamo avere e per di più è gratuita! (sono ligure).
Ora il rovescio della medaglia...
Se un utente scontento (e ci sono) comincia a mitragliare il blog con post che mettono in risalto le magagne della nostra struttura cosa facciamo?
Non possiamo moderare questi post facendo finta che non ci siano, sarebbe contrario all'idea del blog stesso e questo mezzo perderebbe la sua efficacia.

Prima di lanciarci nel social guardiamo bene se abbiamo usato tutte le carte disponibili che possiamo disporre.

Come sempre IMHO
ste

Commenti

Post più popolari